CRONACA

Firenze, controllata in città ma ha il divieto di soggiorno: arrestata dai carabinieri ladra seriale

Era già stata allontanata dal territorio comunale, prima con un foglio di via della durata di tre anni notificatole nel maggio del 2018 e, sempre nello stesso anno, con un decreto del Prefetto di Firenze che disponeva l’allontanamento dal territorio nazionale per motivi di pubblica sicurezza.

Firenze, controllata in città ma ha il divieto di soggiorno: arrestata dai carabinieri ladra seriale
Cronaca Firenze, 04 Gennaio 2021 ore 10:48

Nella mattinata di ieri i Carabinieri della Stazione di Firenze Uffizi, impegnati in servizio di pattuglia per il controllo del territorio e il rispetto delle normativa anticovid, in transito in via Perfetti Ricasoli, si sono imbattuti in una loro vecchia conoscenza: una donna di nazionalità romena, con svariati precedenti per reati contro il patrimonio, conosciuta agli operanti per aver fatto parte di quel gruppo di rom travestiti da finti mimi che, in passato, imperversava nel centro storico di Firenze importunando E depauperando i turisti con insistenti richieste di denaro.

Donna romena con svariati precedenti

Era già stata allontanata dal territorio comunale, prima con un foglio di via della durata di tre anni notificatole nel maggio del 2018 e, sempre nello stesso anno, con un decreto del Prefetto di Firenze che disponeva l’allontanamento dal territorio nazionale per motivi di pubblica sicurezza, provvedimento eseguito tramite accompagnamento alla frontiera; ma lei, M.C., cl. 94, in spregio a quanto imposto, già dopo pochi mesi era tornata in Italia e, in particolare, a Firenze.

Sulla base di tale quadro, su richiesta del medesimo Comando Stazione Carabinieri di Firenze Uffizi, concordata dall’Autorità Giudiziaria fiorentina, veniva emesso, a carico della donna, per la durata di tre anni, un decreto di applicazione della misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di P.S. con divieto di soggiorno nel Comune di Firenze. All’atto della notifica del provvedimento, la donna riferiva che avrebbe fissato la propria dimora nel Comune di Bologna, impegnandosi a fornire, tempestivamente, al locale Comando dei Carabinieri, il luogo esatto di dimora.

Ma di fatto la donna, non solo non si era mai presentata ai Carabinieri di Bologna ma, poche settime fa, nel dicembre 2020, era stata controllata a Firenze dai Carabinieri del locale Nucleo Radiomobile che aggiungevano al già nutrito elenco di precedenti di polizia della donna, anche una denuncia a piede libero per la violazione di uno degli obblighi della misura di prevenzione in atto.
Per la stessa, ieri nuovamente controllata a Firenze e, pertanto, recidiva nella medesima violazione, è scattato invece l’arresto. Condotta in camera di sicurezza, nella mattinata odierna verrà presentata in udienza di convalida.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità