Festival del Giallo Pistoia, successo senza precedenti

Risultati senza eguali ottenuti alla nona edizione del Festival organizzato dall'Associazione Giallo Pistoia, ogni giorno ospiti ed eventi di rilievo

Festival del Giallo Pistoia, successo senza precedenti
Cronaca Pistoia, 25 Febbraio 2019 ore 16:18

La manifestazione svoltasi su tre giorni (da venerdì 22 a domenica 24 febbraio) ha registrato il tutto esaurito per ogni giornata. Due le location del Festival (la biblioteca San Giorgio e il liceo Forteguerri) e due le esposizioni ("Uccidete Caravaggio" e una mostra di elaborati degli studenti del liceo artistico Petrocchi). Il tema di questa edizione era l'incontro del genere giallo con la storia. Decisamente soddisfatto il direttore artistico del Festival Giuseppe Previti, che ha rimarcato la presenza di grandi ospiti come Milo Manara, maggior fumettista in Italia, e Valerio Massimo Manfredi.

 

Superati anche i confini regionali: presenti anche appassionati umbri e siciliani

 

Si è conclusa ieri la nona edizione del Festival del Giallo di Pistoia, manifestazione dedicata agli amanti del genere letterario. Qualche numero: sono stati circa trenta gli appuntamenti in calendario, cinquanta gli ospiti che si sono alternati nel corso delle tre giornate (da venerdì 22 a domenica 24 febbraio), due le location (la biblioteca San Giorgio e il liceo Forteguerri) e due le esposizioni (Uccidete Caravaggio, con le tavole a fumetti di Milo Manara, Giuseppe De Nardo e Giampiero Casertano, e la mostra degli elaborati firmati dagli studenti del liceo artistico Petrocchi). Un successo senza precedenti, confermato dal tutto esaurito registrato ogni giorno, al quale ha contribuito anche il tema di questa edizione, ovvero l'incontro del genere giallo con la storia in un percorso alla scoperta dell'archeologia, del Rinascimento, del Medioevo e dei gladiatori dell'antica Roma fino ai misteri di Caravaggio e della sua pittura. Tra i momenti più apprezzati dal pubblico: l'evento speciale del sabato pomeriggio, ovvero "Caravaggio, arte e delitti", realizzato con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, al quale hanno preso parte anche la scrittrice inglese Alex Connor e i fumettisti Giampiero Casertano e Milo Manara; l'appuntamento del sabato sera con la lettura di Lorenzo Degli Innocenti tratta dal racconto "Il poeta" di Marco Vichi; il gran finale, la domenica pomeriggio, con lo scrittore e archeologo Valerio Massimo Manfredi. Ottima eco mediatica per l'edizione 2019 del festival, che ha superato i confini regionali: la manifestazione è apparsa anche su "Il Giornale" e "La Sicilia". Dall'Umbria è tornato un gruppo di fedelissimi appassionati dell'iniziativa e tra il pubblico era presente anche una comitiva siciliana, i cui membri arrivavano da Siracusa e Ragusa. Tra le novità di quest'anno, la presenza della web radio Sulla radio di tutti, che ha trasmesso il festival in live streaming. «Sono state tre giornate molto intense ma anche molto belle – commenta il direttore artistico del festival Giuseppe Previti – caratterizzate da un grande interesse e da un pubblico numeroso e di tutte le età: siamo decisamente soddisfatti. Abbiamo avuto grandi ospiti come Milo Manara, il maggior fumettista in Italia, e Valerio Massimo Manfredi, altro nome di assoluto rilievo, oltre a tutta una serie di scrittori che vengono ogni anno e ormai sono degli amici». All’associazione Giallo Pistoia non resta che iniziare a raccogliere nuove idee in vista dell'edizione 2020, che segnerà il decennale del festival.