CRONACA

Docenti precari Firenze, presidio lunedì alle 14 sotto Palazzo Vecchio prima del consiglio comunale

Al Presidio sono stati invitati a partecipare sia il gruppo Priorità alla Scuola, che ieri ha animato la grande manifestazione a Roma, Piazza del Popolo, che i sindacati della scuola. Il presidio è aperto a tutti i docenti e le famiglie e studenti che vorranno parteciparvi.

Docenti precari Firenze, presidio lunedì alle 14 sotto Palazzo Vecchio prima del consiglio comunale
Firenze, 27 Settembre 2020 ore 15:37

“Il Direttivo Docenti Precari di Firenze informa e invita al presidio che si terrà lunedì 28 settembre a partire dalle ore 14 sotto Palazzo Vecchio, lato via dei Gondi, poco prima dell’inizio del Consiglio Comunale previsto per le 14:30”. Al Presidio sono stati invitati a partecipare sia il gruppo Priorità alla Scuola, che ieri ha animato la grande manifestazione a Roma, Piazza del Popolo, che i sindacati della scuola. Il presidio è aperto a tutti i docenti e le famiglie e studenti che vorranno parteciparvi.

La richiesta di parlare con l’assessore Funaro

“Per l’occasione chiederemo di parlare con l’assessora all’istruzione di Firenze Sara Funaro alla quale verrà consegnato il nostro documento di richiesta. Ovviamente le istituzioni fiorentine, a partire dal sindaco Dario Nardella a tutti gli assessori e consiglieri che saranno in quel momento in Palazzo Vecchio saranno invitati a confrontarsi con noi e a unirsi alla nostra voce e alle nostre richieste per un inizio di anno scolastico quantomeno accettabile per tutti. Per i docenti, che si trovano ancora senza lavoro, e per gli studenti e le famiglie, che dopo mesi di lockdown vivono un ritorno a scuola tutt’altro che normale.

Molti gli aspetti da denunciare. Ad esempio le nuove graduatorie provinciali per il reclutamento del personale supplente (GPS) pubblicate dall’Ufficio Scolastico Provinciale il 1 settembre contengono numerosissimi errori. Sono state fatte con troppa fretta e con altrettanta fretta si sta procedendo a convocazioni che assegneranno i posti in base a punteggi sbagliati che nel corso dell’anno, ad attività iniziate, potrebbero essere modificati. Un caos totale.

Il problema delle supplenze dato dalle GPS impazzite potrebbe essere affrontato in maniera più efficace se la procedura di convocazione avvenisse in presenza. L’ Ufficio Scolastico Provinciale lamenta la disponibilità di spazi adatti date le norme covid e siamo quindi oggi qui ma per chiedere alla politica locale un piccolo aiuto per permettere un grosso passo avanti, ad esempio facendosi mediatrice presso l’Ufficio Scolastico Provinciale e mettendo e a disposizione per queste procedure in presenza spazi come il Mandela forum o la Fortezza da Basso”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità