Danni alle auto: fiorentino finisce in manette

Dopo i numerosi episodi di danni alle auto, il pregiudicato è stato sorpreso dai carabinieri mentre forava i pneumatici.

Danni alle auto: fiorentino finisce in manette
Firenze, 21 Agosto 2018 ore 13:05

Causava danni alle auto armato di forbici, così un uomo nella mattinata di lunedì 20 agosto è finito in manette. I militari dell’Arma della Stazione Carabinieri di Firenze Rovezzano, hanno sorpreso l’uomo nel corso di un servizio nella zona del supermercato Esselunga di via del Gignoro. Nella zona infatti nei giorni precedenti si erano verificati degli episodi di danneggiamento ad autovetture in sosta. Qui i carabinieri hanno sorpreso Ermanno Megli, 63enne fiorentino, già noto alle forze dell’ordine, mentre forava i pneumatici delle auto parcheggiate in via Calasso, strada vicina al centro commerciale. L’uomo al momento stava usando un paio di forbici per danneggiare le vetture in sosta. Inoltre i militari dell’Arma hanno trovato nel vano del sottosella della moto utilizzata dal pregiudicato anche due coltelli a serramanico che hanno provveduto a sequestrare.

I precedenti

L’uomo non è nuovo al compimento di simili gesti. Nel febbraio 2018 infatti aveva già una denuncia in stato di libertà da parte dei carabinieri di Pontassieve, era stato quindi tratto in arresto per danneggiamento aggravato e possesso di armi e oggetti atti ad offendere.  Per l’arrestato sono quindi scattati gli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo previsto nella mattinata di oggi.