CAPORALATO

Circa 80 extracomuniari sfruttati per portare volantini pubblicitari: scattano gli arresti – IL VIDEO

In tutto undici le misure cautelari con un blitz di questa mattina.

Prato, 16 Luglio 2020 ore 14:01

I carabinieri del comando per la tutela del lavoro e dei comandi provinciali di Firenze, Prato e Pistoia, stanno eseguendo da questa mattina 16 luglio, undici misure cautelari personali (di queste sei in carcere, una agli arresti domiciliari e quattro obblighi di dimora) emesse dal Gip del Tribunale di Firenze su richiesta della Procura di Firenze, nei confronti di altrettante persone ritenute responsabili, a vario titolo e in concorso tra loro, di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro.

Extracomuniari sfruttati per portare volantini

Tutto è partito da una richiesta di protezione internazionale da parte di un cittadino straniero ospitato preso il Cas di Scandicci. Da lì le indagini del carabinieri che hanno condotto a circa un’ottantina di cittadini extracomunitari sfruttati da tre società con sedi a Prato e Massa Carrara.

Senza le minime condizioni di tutela e salute oltre che igiene e sicurezza questi venivano chiamati a distribuire volantini pubblicitari di note catene commerciali (le quali agivano legalmente ma affidavano poi il volantinaggio a queste agenzie adesso sotto inchiesta) in quasi tutte le province della Toscana e venivano controllati dai caporali con dispositivi elettronici di tracciamento e positioning.
Fra i destinatari del provvedimento un ospite del Cas di Campi Bisenzio e uno della Caritas di Sesto Fiorentino, mentre altri due degli Sprar di Campi Bisenzio e Scandicci.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità