Emergenza Lavoro

Cavalli, Donzelli porta il caso alla Camera: “chiudere Firenze è follia”

Trasferimento a Milano: "Modalità inaccettabili, Governo e Parlamento intervengano"

Cavalli, Donzelli porta il caso alla Camera: “chiudere Firenze è follia”
Piana Fiorentina, 22 Maggio 2020 ore 09:02

Anche la politica scende in campo.

Nella giornata di ieri il deputato fiorentino di Fratelli d’Italia Giovanni Donzelli è intervenuto sulla vertenza che riguarda l’azienda Cavalli dopo la scelta della proprietà di chiudera la sede dell’Osmannoro e trasferire le 170 maestraenze presso la sede di Milano.

L’On. Donzelli è intervenuto sulla vicenda alla Camera dei Deputati:

“In mezzo ad una pandemia e in un periodo in cui viene incoraggiato lo ‘smart working’, chiedere a quasi 200 lavoratori e alle loro famiglie di trasferirsi dalla Toscana alla Lombardia per non perdere il posto di lavoro è una follia. Chiediamo al Governo e al Parlamento di intervenire e di occuparsi della decisione assunta dal celebre marchio dell’alta moda Cavalli di chiudere lo stabilimento di Firenze per trasferirsi a Milano”.

Modalità inaccettabili, Governo e Parlamento intervengano

“Molti di questi lavoratori  – ha proseguito il parlamentare – hanno età e condizioni di vita che rendono impossibile un trasferimento per questo la richiesta suona come un licenziamento di massa mascherato, peraltro deciso con modalità scarsamente trasparenti. Oggi si terrà l’incontro fra azienda e sindacati: occorre fare chiarezza ed intervenire su una decisione che oltretutto penalizza il territorio toscano. Vogliamo vederci chiaro: le istituzioni devono vigilare perché non si consenta a nessuno di agire a piacimento: – conclude Donzelli – oggi a maggior ragione servono piani industriali seri e soprattutto rispetto per i lavoratori”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei