probabili disagi

Ancora sciopero dei portuali a Livorno: "Proposte ricevute uno schiaffo ai lavoratori"

Sono allestiti presidi di protesta davanti al varco Galvani, varco Valessini e varco di accesso al terminal Darsena Toscana

Ancora sciopero dei portuali a Livorno: "Proposte ricevute uno schiaffo ai lavoratori"
Pubblicato:
Aggiornato:

Prosegue lo sciopero dei portuali a Livorno. Iniziato dalla mattina di ieri giovedì 4 luglio 2024, la protesta proseguire anche nella giornata di oggi venerdì 5 luglio 2024. I lavoratori del sistema portuale livornese, infatti, sciopereranno ininterrottamente per 48 ore per protestare contro il mancato rinnovo del Ccnl dei porti.

Un momento durante l'assemblea pubblica

La mobilitazione, hanno spiegato dal sindaco, è indetta dalle segreterie provinciali Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti nell'ambito delle iniziative di protesta lanciate a livello nazionale (un pacchetto di 4 giorni di sciopero da mettere in atto dal 2 al 5 luglio) per contestare le inaccettabili posizioni delle parti datoriali.

Il video della protesta a Livorno:

Le ragioni della mobilitazione

"Chiediamo con forza un aumento economico utile al recupero del potere d'acquisto perso, ulteriori miglioramenti delle condizioni di lavoro e degli standard di sicurezza e una implementazione del sistema di welfare. Le proposte avanzate dalle parti datoriali sono del tutto insufficienti, un vero e proprio schiaffo nei confronti dei lavoratori: per questo motivo abbiamo deciso di alzare il livello della protesta", hanno spiegato ancora i sindacati.

Nel porto sono allestiti presidi di protesta davanti al varco Galvani, varco Valessini e varco di accesso al terminal Darsena Toscana.

Dal Porto di Livorno partono - ed arrivano - traghetti per le più disparate destinazioni del mediterraneo, come per esempio Barcellona, Bastia, Golfo Aranci, Olbia, Palermo, isola di Capraia, Tolone. Alcune tratte da Livorno vanno a Cagliari, Capraia, Olbia e Palermo. Tratte che oggi e domani potrebbero subire ritardi.

Una foto dello sciopero a Livorno
Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali