Acqua, Falchi: “Ok a società pubblica, basta rinvii”

Il sindaco commenta positivamente l'apertura di una discussione sul futuro di questa gestione.

Acqua, Falchi: “Ok a società pubblica, basta rinvii”
Piana Fiorentina, 28 Giugno 2018 ore 16:41

Acqua, il sindaco di Sesto Lorenzo Falchi: “Sì alla società pubblica in house, ma stop a rinvii e proroghe”.

Acqua pubblica: aperta la discussione

L’acqua pubblica continua a far discutere. Anche il sindaco di Sesto Fiorentino, Lorenzo Falchi, è intervenuto sull’argomento. “Positivo che si sia aperta una discussione sul futuro della gestione dell’acqua, a sette anni dal referendum che ha dato un’indicazione chiara per quanto disattesa”.

La proposta di Firenze

“Fin dall’inizio del nostro mandato abbiamo chiesto di riportare in mano pubblica non soltanto il controllo, ma anche la gestione del servizio. Sono più che disponibile ad approfondire la proposta di Firenze per la gestione in house con una società completamente controllata dai Comuni, ma è da accantonare immediatamente ogni ipotesi di rinvio o proroga a Publiacqua. Il momento delle decisioni è oggi”.

La gestione di Publiacqua

“È evidente come, con questo assetto, l’attuale gestore non sia riuscito a garantire un servizio di qualità, nonostante una bolletta tra le più alte d’Italia e un livello di investimenti per la manutenzione delle conduttore e per gli interventi straordinari assolutamente non soddisfacente. Si può e si deve cambiare, dando seguito ad una battaglia ormai storica per le forze civiche e di sinistra: anche se in ritardo, finalmente, stiamo imboccando la strada giusta”.

La Regione

Acqua pubblica
Enrico Rossi

Questa la risposta di Falchi all’intervento del Presidente della Regione Enrico Rossi su un quotidiano locale. Il presidente Rossi in quell’occasione ha lanciato l’idea a tre anni dalla scadenza della convenzione del gestore Publiacqua. La proposta è quella di una società in house che si quoti in borsa, garantendo la massima efficienza.

La proposta dalla città di Firenze

La questione era stata lanciata nei giorni scorsi dal Sindaco di Firenze Dario Nardella dopo la vicenda di Luca Lanzalone, ormai ex presidente di Acea che controlla il 75% di Publiacqua.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei