Attualità
Firenze

Tram finisce fuori dai binari allo scambio: è bufera politica

Accertamenti in corso sulle cause. Non ci sono feriti. In corso le operazioni per rimettere il convoglio sui binari.

Tram finisce fuori dai binari allo scambio: è bufera politica
Attualità Firenze, 10 Novembre 2022 ore 18:33

Tram finisce fuori dai binari allo scambio: è bufera politica

Ieri un tram è uscito dai binari all’altezza dello scambio delle linee T1 e T2 in zona Unità. Non risultano feriti.

Al momento Gest sta verificando i motivi del deragliamento ma è subito bufera politica.

L’intervento di Mario Razzanelli di Forza Italia

Il sindaco Giorgio La Pira, nel 1958, tolse la tramvia dalle strade di Firenze perché la riteneva un mezzo antiquato e non adatto alla città.

Il deragliamento che c’è stato oggi in via Alamanni lo conferma. Ovunque, in tutte le città d’Europa, si tende a togliere le tramvie – spiega il capogruppo di Forza Italia Mario Razzanelli – e si sostituisce con mezzi più moderni che non comportano rotaie impattanti sulle strade e pali elettrici che deturpano l’ambiente.

Abbiamo proposto una soluzione alternativa per la VACS: due autobus elettrici tra Piazza Duomo e Piazza della Libertà che consentirebbe di risparmiare 50 milioni di Euro.

Una linea che rovinerà completamente una parte del centro storico della città. E dopo il mio ultimo viaggio in Cina nel 2019 abbiamo proposto la tramvia elettrica senza rotaie e senza fili che consentirebbe di risparmiare 300 milioni di euro.

Chiesi all’assessore Stefano Giorgetti se era al corrente di questo mezzo innovativo e mi rispose in senso affermativo. Replicai che “forse” sarebbe stato conveniente per il Comune spendere qualche milione e farlo omologare.

La tramvia non è un mezzo sicuro, ed il deragliamento di oggi ne è la conferma, e nemmeno un mezzo ecologico, come si vuol far credere, perché le batterie elettriche creeranno poi problemi per lo smaltimento. Il sindaco Giorgio La Pira lo aveva capito e nel 1958 cancello la tramvia da tutta la città”.

L’intervento di Alessandra Gallego di Fratelli d’Italia

"Non c’è mai fine al peggio. All’infernale traffico fiorentino di questi giorni si è messa di traverso anche la tramvia. Non è un modo di dire visto che oggi pomeriggio un vagone è uscito dai binari all’altezza delle scalette di Piazza Santa Maria Novella.

Non era mai successo niente di simile in passato e da giorni sembrerebbe che in quel tratto si avvertissero rumori strani.

Abbiamo intenzione di far luce su quanto avvenuto perché i fiorentini hanno il diritto di viaggiare in sicurezza, viste le pessime condizioni della mobilità cittadina".

Porteremo la questione all’interno del Consiglio metropolitano di Firenze presentando un’interrogazione al consigliere metropolitano con delega ai trasporti, sindaco Francesco Casini”

Seguici sui nostri canali