SHOPPING ESTIVO

Saldi estivi 2024 al via: i capi più gettonati e dove comprarli a Firenze e provincia

Caccia agli sconti più ghiotti tra centri commerciali, negozi del centro e outlet. I consigli per affrontare i saldi estivi 2024

Saldi estivi 2024 al via: i capi più gettonati e dove comprarli a Firenze e provincia
Pubblicato:
Aggiornato:

Estate fa rima con... saldi. E se state aspettando il periodo propizio per i vostri acquisti ci sono finalmente le date. Come stabilito dalla Conferenza delle Regioni, il periodo per i saldi estivi 2024 è alle porte: il 6 luglio si parte!

Saldi estivi 2024: le date in Toscana

I saldi estivi, come da tradizione, inizieranno il primo sabato di luglio. L'annuncio era stato dato da Massimiliano Fedriga, presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. Dunque, la data da segnarvi sul calendario per il vostro shopping è quella di sabato 6 luglio 2024.

La durata e la data di conclusione variano poi a seconda delle regioni. In Toscana i saldi inizieranno il 6 luglio 2024 e termineranno il 3 settembre 2024.

Saldi alle porte: si inizia il 6 luglio 2024

Dove fare shooping durante i saldi a Firenze e provincia

Per i saldi estivi a Firenze e provincia, il nostro consiglio è quello di dare un'occhiata a questi centri commerciali che potrebbero soddisfare gli interessi di tutti:

  • The Mall Firenze: un outlet di lusso situato a circa 30 minuti da Firenze. Qui troverai sconti fino al 70% su marchi come Gucci, Prada, Armani e Fendi.
  • Centro Commerciale I Gigli: Questo centro commerciale ospita un'ampia varietà di negozi, tra cui molti marchi italiani. Durante i saldi, puoi trovare sconti fino al 50% su questi marchi.
  • Centro Commerciale Ponte a Greve: Questo centro commerciale ospita un'altra buona selezione di negozi di abbigliamento, tra cui Zara, H&M e Bershka. Durante i saldi, puoi trovare sconti fino al 60% su questi marchi.
  • Mercato Centrale Firenze: Questo mercato alimentare ospita anche una serie di negozi di abbigliamento, tra cui Gucci Caffetteria e La Giostra. Durante i saldi, puoi trovare sconti fino al 40% su questi negozi.
  • Galleria Commerciale Santa Maria Novella: Questa galleria commerciale sotterranea ospita una varietà di negozi di abbigliamento, tra cui Max Mara e Elena Miro. Durante i saldi, puoi trovare sconti fino al 50% su questi negozi.
Il centro commerciale I Gigli

Grande attesa per i saldi ai Gigli

Oltre 1200 persone in coda nella mattina del 6 luglio davanti agli ingressi de I Gigli per l’avvio dei saldi estivi che proseguiranno per 60 giorni. I visitatori, il cui numero è aumentato nel corso della mattinata, hanno atteso che le porte del Centro Commerciale si aprissero per dirigersi nei tanti negozi ospitati sui due piani della struttura.

Come da tradizione durante il periodo dei saldi, nella caccia alle occasioni i punti vendita più gettonati sono stati quelli dell’abbigliamento sia per adulti che per bambini, l’abbigliamento intimo, le calzature e gli accessori, ma l’interesse dei visitatori ha coinvolto anche settori merceologici diversi come i gioielli, l’abbigliamento sportivo e l’elettronica. A catturare l’attenzione delle famiglie tutti i punti vendita e in particolare le medie superfici come Zara, Primark, H&M, OVS, Game 7, Coin, Bershka.

Rispetto agli anni precedenti l’edizione estiva dei saldi parte con importanti promozioni e sconti fino al -50% già dal primo giorno. La scelta per molti è stata indirizzata verso i capi di abbigliamento estivo e moda mare visto l’arrivo del caldo in questi giorni. Premiato, inoltre, l’abbigliamento sportivo e gli accessori, ma anche borse, zaini e valigeria in previsione delle vacanze.

C’è chi si è lasciato guidare dagli acquisti scontati e chi, invece, è entrato con sicurezza nel negozio per comprare il prodotto già individuato prima dell’inizio dei saldi. Strategie di acquisto che variano a seconda delle persone e del tempo a disposizione. L’avvio dei saldi di sabato ha consentito a molti clienti, arrivati anche da fuori provincia, di approfittare fin dal primo giorno delle occasioni presenti a I Gigli.

Tra un acquisto e l’altro, una fermata per un caffè, per uno snack o per una pausa pranzo tra le proposte degli oltre 25 ristoranti del Centro Commerciale, dove è possibile gustare sfiziosi menù tipici toscani, piatti vegetariani, golosità da fast-food o classiche pizze. Proposte che ciascuno ha potuto selezionare in base alle proprie esigenze: dall’etnico (Calavera Restaurant, Umi Sushi Restaurant, Mr. Wu) agli Healty Food con Flower Burger e ILovePoke, senza dimenticare il food market AiBanchi del Mercato Centrale e le coloratissime novità per i più giovani come Machi Machi e Yogo.

Occhio al centro storico e gli outlet

Oltre ai centri commerciali, ci sono anche molte zone pedonali e vie del centro storico di Firenze dove puoi trovare negozi di abbigliamento, scarpe e accessori con sconti interessanti durante i saldi. Il consiglio generale è quello di consultare i siti web dei negozi per vedere quali sono le loro offerte.

Altri suggerimenti:

  • Se hai un budget limitato, puoi cercare i negozi outlet che si trovano fuori dal centro città. Tra tutti sicuramente quello più gettonato resta il Barberino Designer Outlet situato a Barberino di Mugello (Firenze).
  • Se sei alla ricerca di capi di marca, puoi visitare i negozi del lusso in via de' Tornabuoni e via della Vigna Nuova.
  • Se preferisci fare acquisti online, puoi visitare i siti web dei tuoi negozi preferiti per vedere se hanno sconti per i saldi estivi.
L'outlet di Barberino di Mugello

I capi più gettonati in vista dei saldi estivi

Quali saranno i capi più ricercati durante questi saldi estivi? Di seguito ecco alcuni consigli per gli acquisti in vista dell'estate. 2024 sia per donna che per uomo. Una lista dei capi più alla moda e ricercati nei negozi da qui ai prossimi mesi.

Donna:

  • Costumi: Must-have per l'estate, i costumi sono sempre molto ricercati durante i saldi. Tra i modelli più gettonati ci sono quelli interi a vita alta, i bikini con top a fascia e i trikini.
  • Sneakers e calzature: Le sneakers sono ormai un capo passe-partout che si abbina a tutto, mentre le calzature estive come sandali e infradito sono perfette per completare i look da spiaggia o da città.
  • Abiti da cerimonia: Se hai un matrimonio o un evento in vista, i saldi sono l'occasione giusta per acquistare un abito elegante a un prezzo più conveniente.
  • Abbigliamento sportswear: Leggings, scarpe e t-shirt sportive sono sempre molto richiesti, soprattutto da chi ama praticare attività fisica o semplicemente stare comodo.
  • Tubini senza maniche: Un capo versatile che può essere indossato in diverse occasioni, dal lavoro al tempo libero.

Uomo:

  • Polo e t-shirt: I capi basic per eccellenza, che non possono mancare in nessun guardaroba maschile.
  • Abiti da cerimonia: Anche per gli uomini, i saldi sono un'occasione per trovare un abito elegante a un prezzo scontato.
  • Calzature: Sneakers, scarpe da barca e sandali sono le calzature più gettonate per l'estate maschile.
  • Giacche: Una giacca leggera, come una bomber o una giacca in denim, è perfetta per le serate fresche estive.
  • Pantaloni: Jeans, chino e pantaloni cargo sono i modelli più popolari tra gli uomini.
A caccia di vestiti in saldo

Undici consigli per fare acquisti evitando fregature

Di seguito, riepiloghiamo anche qualche consiglio utile per affrontare i saldi senza rischiare fregature.

  1. Girate. Nei giorni che precedono i saldi, andate nei negozi a cercare quello che vi interessa, segnandovi il prezzo; potrete così verificare l’effettività dello sconto praticato ed andrete a colpo sicuro, evitando inutili code. Non fermatevi mai al primo negozio che propone sconti ma confrontate i prezzi con quelli esposti in altri esercizi.
  2. Le vendite devono essere realmente di fine stagione la merce posta in vendita sotto la voce “Saldo” deve essere l’avanzo della stagione che sta finendo e non fondi di magazzino.
  3. State alla larga da quei negozi che avevano gli scaffali semivuoti poco prima dei saldi e che poi si sono magicamente riempiti dei più svariati articoli. È improbabile, per non dire impossibile, che a fine stagione il negozio sia provvisto, per ogni tipo di prodotto, di tutte le taglie e colori.
  4. Conservate sempre lo scontrino: non è vero che i capi in svendita non si possono cambiare. Il negoziante è obbligato a sostituire l’articolo difettoso anche se dichiara che i capi in saldo non si possono cambiare. Se il cambio non è possibile, ad es. perché il prodotto è finito, avete diritto alla restituzione dei soldi (non ad un buono). Avete due mesi di tempo, dalla scoperta del difetto, non 7 o 8 giorni, per denunciare il difetto.
  5. Cercate di avere le idee chiare sulle spese da fare prima di entrare in negozio: sarete meno influenzabili dal negoziante e correrete meno il rischio di tornare a casa colmi di cose, magari anche a buon prezzo, ma delle quali non avevate alcun bisogno e che non userete mai. Valutate la bontà dell’articolo guardando l’etichetta che descrive la composizione del capo d’abbigliamento (le fibre naturali ad esempio costano di più delle sintetiche). Pagare un prezzo alto non significa comprare un prodotto di qualità. Diffidate dei marchi molto simili a quelli noti.
  6. Diffidate degli sconti superiori al 50%, spesso nascondono merce non proprio nuova, o prezzi vecchi falsi (si gonfia il prezzo vecchio così da aumentare la percentuale di sconto ed invogliare maggiormente all’acquisto). Un commerciante, salvo nell’Alta moda, non può avere, infatti, ricarichi così alti e dovrebbe vendere sottocosto.
  7. Servitevi preferibilmente nei negozi di fiducia o acquistate merce della quale conoscete già il prezzo o la qualità in modo da poter valutare liberamente e autonomamente la convenienza dell’acquisto.
  8. Negozi e vetrine. Non acquistate nei negozi che non espongono il cartellino che indica il vecchio prezzo, quello nuovo ed il valore percentuale dello sconto applicato. Il prezzo deve essere inoltre esposto in modo chiaro e ben leggibile. Controllate che fra la merce in saldo non ce ne sia di nuova a prezzo pieno.
  9. Diffidate delle vetrine coperte da manifesti che non vi consentono di vedere la merce.
  10. Prova dei capi: non c’è l’obbligo. È rimesso alla discrezionalità del negoziante. Il consiglio è di diffidare dei capi di abbigliamento che possono essere solo guardati. Pagamenti. Nei negozi che espongono in vetrina l’adesivo della carta di credito o del bancomat, il commerciante è obbligato ad accettare queste forme di pagamento anche per i saldi, senza oneri aggiuntivi.
  11. Fregature. Se pensate di avere preso una fregatura rivolgetevi ad una Associazione di Consumatori, oppure chiamate i vigili urbani
Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali