NOVITA'

Psicologia relazionale, summit per il dopo pandemia: è a Prato la sede del congresso internazionale on-line: dal 22 al 26 giugno, oltre mille partecipanti da 17 paesi

Raccontare per vivere, è il titolo - quasi un manifesto per il futuro dopo la pandemia - da cui parte il confronto del congresso internazionale on-line che, dal 22 al 26 giugno.

Psicologia relazionale, summit per il dopo pandemia: è a Prato la sede del congresso internazionale on-line: dal 22 al 26 giugno, oltre mille partecipanti da 17 paesi
Attualità Prato, 15 Giugno 2021 ore 11:07

Raccontare per vivere, è il titolo - quasi un manifesto per il futuro dopo la pandemia - da cui parte il confronto del congresso internazionale on-line che, dal 22 al 26 giugno, chiama a raccolta le scuole di psicologia relazionale sistemica di 17 Paesi (Europa, Centro America e America Latina) per un confronto a tutto campo, in particolare sui pesantissimi effetti prodotti dal Covid sulle persone e sull’ impiego delle nuove risorse terapeutiche digitali, che ha conosciuto una eccezionale accelerazione nei lunghi periodi di isolamento provocati dai ripetuti lockdown.

A Prato sede e regia del congresso virtuale

È a Prato la sede e la regia del congresso virtuale che conta già oltre millecento partecipanti e che prevede 154 relazioni e interventi. A gestire la complessa organizzazione è il Centro Studi e Applicazione della Psicologia Relazionale, sede formativa pratese per psicoterapeuti, con una task force guidata dal direttore Gianmarco Manfrida e composta da docenti e allievi che da mesi sono al lavoro, gestendo contatti con migliaia di esperti, tecnici e partecipanti. Il congresso avrebbe dovuto svolgersi in presenza a Prato, dopo il rinvio causa Covid si è scelta la sfida di un’edizione on line per la quale verrà utilizzata una piattaforma informatica speciale.

Ad affidare la missione a Manfrida e alla sua squadra sono state l’Associazione Relates delle scuole di Psicoterapia Relazionale Sistemica di lingua spagnola e la Società italiana di Psicologia e Psicoterapia Relazionale.

“Particolare spazio, e non poteva essere diversamente, sarà dato alle conseguenze della pandemia e alle nuove risorse online di cui essa ha accelerato l’impiego, dalle sedute online ai messaggi alle e-mail, alle app – spiega Manfrida - Si tratta di un ambito di ricerca su cui il Centro Studi e Applicazione della Psicologia Relazionale di Prato sta lavorando da quindici anni con risultati che l’hanno portato a diventare un polo di riferimento mondiale per la sperimentazione e la didattica della psicoterapia online”. Il racconto scientifico dei quindici anni di impegno su questo fronte è diventato un libro, La clinica e il web, pubblicato dall’editore Franco Angeli, recentemente tradotto anche in lingua spagnola. Il volume scritto a sei mani da Manfrida con Valentina Albertini ed Erica Eisenberg e a cui hanno contribuito anche altri esperti mette in evidenza la sfida innovativa del confronto quotidiano tra la pratica clinica e l’utilizzo delle tecnologie digitali di comunicazione.

Tutte le informazioni sul congresso, su www.congresorelates2021.com