il progetto

«Più agenti e telecamere, così rendiamo Lastra più sicura»

Il report degli interventi della polizia municipale a Signa

«Più agenti e telecamere, così rendiamo Lastra più sicura»
Attualità 10 Luglio 2021 ore 11:30

Nel 2020 sono stati 3341 i verbali emessi dalla Polizia municipale per violazioni alle norme del Codice della strada (in forte diminuzione rispetto al 2019) e 54 gli incidenti stradali rilevati (nel 2019 erano stati 66). Sono questi alcuni dei dati emersi dal bilancio delle attività svolte l’anno scorso dalla Polizia municipale che la comandante Rosa Delvecchio ha presentato e illustrato a Bisenziosette, insieme all’assessora Annamaria Di Giovanni. Il report realizzato prevede: 30 notizie di reato per violazioni penali, 22 sequestri, 1 fermo amministrativo, 130 verbali per violazioni amministrativi, 90 sopralluoghi, 45 autorizzazioni per utilizzo del suolo pubblico, 24 autorizzazioni per passo carrabili, 19 licenze di pubblica sicurezza e ben 26 veicoli abbandonati rimossi. «Il nostro corpo – ha spiegato la comandante – ha visto negli ultimi anni aumentare la sua dotazione organica passando da 8 a 12 componenti ed in seguito ad un pensionamento che registreremo tra pochi mesi, vi sarà un nuovo aumento di un agente in servizio, grazie al concorso già attivato insieme al comune di Scandicci. Nel tempo abbiamo cercato anche di aumentare i servizi notturni per garantire un maggior controllo nei mesi estivi ed ora valuteremo insieme all’assessora ed al sindaco quanti turni riproporre nei prossimi mesi». Come ovvio l’anno passato è stato caratterizzato dall’emergenza sanitaria e dall’esplodere della pandemia:  sono stati realizzati 103 posti di blocco (sui 125 totali) dedicati al controllo delle diverse misure per lo spostamento dai Comuni di residenza emettendo 88 verbali di accertamento. Nessun verbale è stato emesso, invece, nei confronti delle attività commerciali che si sono prontamente adeguate alle disposizioni. «Per tutti noi, tuttavia – ha proseguito la Comandante – è stato un anno difficile ed anche l’organizzazione dell’ufficio è dovuta necessariamente cambiare, dovendo sfalsare i turni di ingresso ed uscita per evitare contatti e ridurre il rischio di contagio». A partire dal 1 luglio scorso gli agenti sono anche impegnati nel controllare il rispetto dell’ordinanza entrata in vigore nei giorni scorsi che ha istituito il divieto permanente di transito per tutti i veicoli con massa complessiva a pieno carico superiore a 18 tonnellate in via Livornese, nel tratto compreso tra la rotonda posta all’intersezione tra via Livornese con via S. Maria a Castagnolo e via Lungo Vingone  e la fine del centro abitato di Porto di Mezzo, dove termina il tratto urbano. Pienamente soddisfatta dell’operato del corpo della Municipale si è espressa l’assessora Di Giovanni: «Da sempre dedichiamo particolare attenzione al controllo del territorio ed alla sicurezza, temi sui quali abbiamo impegnato maggiori forze, implementando il personale ed investendo risorse per ampliare il progetto sulla videosorveglianza, anche con l’acquisto dei targa system». «A tal riguardo – ha concluso la Comandante – disporrò nelle prossime settimane l’accesso diretto da parte dei Carabinieri, così da condividere le immagini in presa diretta ed assicurare un maggior controllo».