Firenze

Gandola (FI): “Galleria delle Carrozze di Palazzo Medici Riccardi da mesi occupata dalla mostra Tutankhamon"

"La città Metropolitana di Firenze rientri in possesso dei locali"

Gandola (FI): “Galleria delle Carrozze di Palazzo Medici Riccardi da mesi occupata dalla mostra Tutankhamon"
Attualità Firenze, 20 Agosto 2021 ore 16:52

Gandola (FI): “Galleria delle Carrozze di Palazzo Medici Riccardi da mesi occupata dalla mostra Tutankhamon"

La città Metropolitana di Firenze rientri in possesso dei locali della Galleria delle Carrozze di Palazzo Medici Riccardi, oramai da mesi occupati senza titolo, dalla società che gestisce la mostra Tutankhamon. Gli uffici pongano in essere tutte le azioni necessarie per ottenere la restituzione degli spazi espositivi della Galleria delle Carrozze e dell’ex circolo di via Ginori così da restituire i locali alla cittadinanza e consentire lo svolgimento delle iniziative già programmate per l’autunno”. 

Così si esprime Paolo Gandola, consigliere metropolitano Forza Italia - centrodestra per il cambiamento che rivela come da tempo i locali di Palazzo Medici Riccardi siano occupati senza titolo. 

“Verso la fine di gennaio 2020, spiega il consigliere metropolitano, la Città Metropolitana di Firenze ha siglato la convenzione per la concessione in uso degli spazi con la società Discovery Time Srl, per la realizzazione della mostra dal titolo “Tutankhamon viaggio verso l’eternità” dal 28 Gennaio al 6 Giugno 2020, con applicazione di bigliettazione di ingresso e bookshop dedicati, gestiti in autonomia direttamente dalla Società Organizzatrice. Una mostra di assoluta qualità e grande interesse tanto che partecipai anche all’inaugurazione ufficiale, aggiunge Gandola.

Come noto la Convenzione ha previsto la concessione temporanea degli spazi espositivi a titolo oneroso a fronte della corresponsione della somma complessiva di 60mila euro in quattro tranche ma a causa dell’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del Covid , nel marzo 2020 è stata disposta la chiusura al pubblico di tutti i Musei e quindi anche della Mostra temporanea che è stata riaperta al pubblico solo dal mese di Giugno.

In considerazione del forte calo di turisti nell’area metropolitana, dovuto alla pandemia, è stata poi accolta la richiesta di proroga della concessione in uso degli spazi espositivi avanzata dalla società nonché la riduzione e dilazione del canone prevedendo il termine della mostra al 31 ottobre 2020, per un canone di concessione pari a complessivi ad € 25.000. A seguito dell’ulteriore richiesta di proroga della mostra fino al 20 Gennaio 2021, la Città Metropolitana di Firenze ha acconsentito a prorogare la concessione richiedendo ulteriori 5mila euro.

Ad oggi, conti fatti, aggiunge il consigliere metropolitano, la Società è tuttora inadempiente per 5.000 euro ed oramai da mesi, come scritto nero su bianco dagli uffici metropolitani, la Società sta occupando i locali senza titolo e senza nessun ulteriore incremento del canone di concessione.

Oggi i locali sono occupati senza titolo 

Al momento, conclude Gandola, non vi sono notizie in merito al numero di visitatori della Mostra, anche se il numero di turisti appare più elevato rispetto a quello dello stesso periodo dello scorso anno. I locali sono occupati per la mostra oramai da 18 mesi e per questo sussiste un rilevante interesse dell’Amministrazione a rientrare in possesso dei locali per l’organizzazione di altre iniziative già programmate per l’autunno. Per questo ribadiamo la richiesta alla Metrocittà di mettere in atto tutte le azioni necessarie per rientrare in possesso dei locali”.