Attualità
L'iniziativa

Francesca, giovane donna e medico, sarà il volto della Toscana

Medico specializzando al reparto di neonatologia dell’ospedale Cisanello di Pisa, nata a Borgo San Lorenzo, in Mugello, 26 anni fa, è lei la vincitrice del contest lanciato a luglio nell’ambito della campagna “Benvenute in Toscana” di Toscana Promozione Turistica.

Francesca, giovane donna e medico, sarà il volto della Toscana
Attualità Firenze, 21 Novembre 2022 ore 12:11

Francesca, giovane donna e medico, sarà il volto della Toscana

Quando è arrivata trafelata e in ritardo di alcune ore allo shooting con Oliviero Toscani perché doveva terminare il suo turno in ospedale, la vittoria era l’ultimo dei suoi pensieri. Anzi, non l’aveva proprio considerata.
Invece al maestro è piaciuta anche per quel ritardo. E ha deciso che la Toscana sì, ha il suo volto: il volto di Francesca Innocenti.

Medico specializzando al reparto di neonatologia dell’ospedale Cisanello di Pisa, nata a Borgo San Lorenzo, in Mugello, 26 anni fa, è lei la vincitrice del contest lanciato a luglio nell’ambito della campagna “Benvenute in Toscana” di Toscana Promozione Turistica.

Il contest era rivolto a tutte le donne toscane dai diciotto anni in su. Delle 620 candidate che hanno partecipato, dopo tre mesi di selezioni, casting, shooting e riflessioni, tra le 25 finaliste rimaste, Oliviero Toscani ha scelto il volto che secondo lui è il più rappresentativo della nostra regione.
La vittoria è stata annunciata al Teatro Verdi questo pomeriggio davanti a una platea da tutto esaurito, nell’ambito della serata di apertura della cinque giorni “La Toscana delle donne” l’evento organizzato dalla Regione Toscana che vuole scommettere sulla parità tra uomini e donne come motore di benessere economico e sociale. Cinque giorni dedicati a far incontrare e dialogare intelligenze di tutto il paese e capire come migliorare e potenziare le politiche, imparare a usare meglio le risorse a disposizione e raccontare l’esperienza maturata negli anni.

I commenti

"Sono onorata di questa vittoria, sono felice e sorpresa – sono state le parole di Francesca al momento della proclamazione - e la cosa più straordinaria e bella è che ci sono arrivata per caso. Ad avvisarmi di questa selezione è stato il mio allenatore di pallavolo a Pisa, che mi ha detto: 'sai, ho sentito di questo evento in cui Oliviero Toscani sta cercando un volto e ho pensato a te'. E così, ad un quarto d'ora dalla scadenza, ho mandato la mia foto".

“E’ stata un'esperienza fantastica, un lavoro incredibilmente interessante – ha detto il maestro Toscani. Quella che ho voluto rappresentare è la Toscana del buongoverno, di un’etica e di un’estetica perfette, come in nessun altra parte del mondo”. Ecco dunque l'impegno, ha proseguito, di "raccontare un territorio non facendo vedere la torre di Pisa o i posti fantastici che ci sono, ma la faccia dei suoi abitanti contemporanei, di adesso. Vai a ricercare una umanità, un modo di guardare, di essere". E la ricerca del maestro è stata complicata, articolata, difficile, racconta dal palco. E la scelta alla fine è stata una scoperta, dice, che l'ha meravigliato: “ma d'altra parte, senza meraviglia non c'è creazione”.

“Quello di Francesca è un volto che racconta nel modo più genuino la Toscana che piace a noi – ha detto il presidente della Regione Eugenio Giani – Ha i colori della nostra regione: negli occhi l’azzurro del mare, il biondo dei riccioli tipici dei ritratti rinascimentali. E poi la simpatia del sorriso sincero, la semplicità raffinata, il temperamento forte e determinato e la sua vocazione alla cura e all’attenzione per il prossimo, quella dimensione sociale così radicata nella nostra storia. In una parola, i tratti della Toscana”.
Il presidente si è congratulato con Francesca Innocenti, dichiarandosi felice per il risultato di un contest che ha valorizzato la donna e la donna in Toscana.

“Oliviero Toscani - ha detto Cristina Manetti, capo di gabinetto del presidente Giani - non è solo un fotografo di fama mondiale, ma anche un grande comunicatore che ha scelto la Toscana come casa sua. Per questo è stato un immenso piacere aver dato a lui il compito di cercare il volto della Regione: sarà il volto di Francesca il simbolo e il manifesto delle iniziative future che promuoveranno la nostra regione”.

Seguici sui nostri canali