Altro
L’iniziativa

Presentato il calendario del comune di Signa

Il sindaco Fossi: “Un appuntamento fisso del mese di dicembre. Ringrazio ancora Scambi Internazionali di Signa e la Tipografia Nova Arti Grafiche”

Presentato il calendario del comune di Signa
Altro 18 Dicembre 2021 ore 11:31
Presentato in Sala Giunta SGUARDI SU SIGNA, il calendario 2022 del Comune in collaborazione con Scambi Internazionali. Dodici mesi racchiusi negli scatti di Francesco Catolfi che raccontano non soltanto la bellezza di Signa ma anche il suo disegno urbano e architettonico. “Il primo calendario del Comune di Signa risale al 1996 con le foto in bianco e nero del compianto Giovagnoli. Da allora non abbiamo più interrotto questa tradizione, pubblicando ogni anno un calendario che metta in luce specifici aspetti del nostro territorio”, dichiara il sindaco Giampiero Fossi, “Una pubblicazione puramente signese che celebra il nostro territorio nelle immagini e nelle ricorrenze, tutte segnalate nei dodici mesi: dal lunedì di Pasqua dove si trova la dicitura di Festa di Beata alle date in cui si celebrano le Liberazioni dei Comuni con cui Signa è gemellata”
“Canonico appuntamento di dicembre in collaborazione con Scambi Internazionali”, commenta Maurizio Catolfi, presidente dell’associazione, “Un calendario artistico ma, come ha detto il sindaco, anche una pubblicazione di architettura urbana e paesaggistica, aspetto che lo differenzia dai precedenti. Grazie allo sguardo e al lavoro di Francesco (Catolfi) con questa pubblicazione teniamo traccia di come Signa si profili in questo preciso momento storico, della sua bellezza e delle sue unicità. Uno sguardo a “volo d’uccello” sui tetti dei nostri edifici catturando la storia e il paesaggio di Signa”

In ultimo i ringraziamenti della tipografia Nova Arti Grafiche nelle parole di Antonio Cavalieri: “Ringrazio sentitamente l’Amministrazione Comunale e il presidente di Scambi Internazionali Maurizio Catolfi per la bella opportunità. Siamo orgogliosi di aver contribuito a fare una pubblicazione su un Comune che ci appartiene e che amiamo”