Politica

Forza Italia presenta un ordine del giorno in sostegno delle scuole paritarie di Campi

Gandola e Caruso: il governo aiuti questi istituti.

Forza Italia presenta un ordine del giorno in sostegno delle scuole paritarie di Campi
Piana Fiorentina, 22 Maggio 2020 ore 16:28

Forza Italia presenta un ordine del giorno in sostegno delle scuole paritarie di Campi

 

Il grido di allarme delle scuole paritarie del Comune di Campi Bisenzio non può rimanere inascoltato ed anche il Consiglio Comunale, il Sindaco e la Giunta devono scendere in campo per manifestare sostegno e solidarietà alle scuole paritarie campigiane ignorate dal Governo Italiano.

Interviene così Paolo Gandola, capogruppo di Forza Italia a Campi Bisenzio, che ieri ha provveduto a protocollare un ordine del giorno in vista del prossimo consiglio comunale del 28 Maggio.

“Il grido di allarme lanciato dalla comunità educante dell’istituto scolastico Serve di Maria e delle altre scuole paritarie campigiane nasce dalla verifica del disagio civico ed economico di tante famiglie e dalla sordità del Governo italiano che continua a trattare la scuola paritaria ideologicamente come un oggetto estraneo alla convivenza civile e culturale di questo Paese.

Come noto oggi molte famiglie non riescono più a far fronte alle spese scolastiche e ciò ne limita la scelta scolastica futura. Tutto ciò provoca il rischio che il carisma educativo promosso dal mondo delle scuole paritarie possa venire meno a causa dell’impossibilità determinata dalla crisi nata dalla pandemia da covid19 e correlata alla cecità del Governo Italiano”.

“Sul nostro territorio – aggiunge Angelo-Victor Caruso, coordinatore comunale azzurro – operano sul territorio svariate realtà paritarie che occupano centinaia di lavoratori attualmente in cassa integrazione.  Oltre a considerare gli aspetti connessi alla libertà educativa occorre tener conto che l’inevitabile chiusura delle strutture partitarie presenti a Campi Bisenzio determinerebbe effetti e conseguenze nefaste visto che il nostro sistema scolastico locale non sarebbe in grado di assorbire nelle strutture esistenti gli allievi oggi accolti presso le scuole paritarie”.

“Oggi – spiegano Gandola e Caruso – le risorse economiche finora annunciate dal Governo italiano in favore dei servizi educativi  e delle scuole dell’infanzia non statali sono di gran lunga inferiori alle risorse necessarie per tamponare le perdite dovute alla riduzione o il mancato versamento delle rette”.

Per questo Forza Italia ha presentato un apposito ordine del giorne. “Con l’atto – annuncia Gandola – abbiamo chiesto al Consiglio comunale di manifestare sostegno e solidarietà alle scuole paritarie operanti a Campi Bisenzio che in tantissimi anni hanno svolto un notevole servizio educativo rivolgendo il proprio sguardo specialmente ai più poveri e bisognosi, mantenendo le tariffe basse e condividendo  i principi morali di accoglienza per tutti.

Si invita poi il sindaco e la giunta ad intervenire, di concerto insieme all’Anci,  presso il governo italiano affinché sia garantita l’adeguata considerazione ad alunni, famiglie e personale delle scuole paritarie evitando ingiustificabili discriminazioni, a  sostenere  in ogni sede la richiesta di erogazione di un contributo economico almeno attraverso la deducibilità delle tasse della retta scolastica   nonché ad adoperarsi per sostenere tutte le progettualità estive delle scuole partitarie qualora queste dovessero essere sviluppate.

 

Sul punto, conclude Gandola, ci aspettiamo larga condivisione da parte delle forze politiche certi che nessuno vorrà negare l’importante ruolo svolto dalle scuole paritarie nella formazione e nella crescita scolastica dei nostri ragazzi”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei