cooperative di comunità

Finanziamenti regionali a “Viaccia resiste”

«La cooperativa è una realtà preziosa per le persone fragili, come ha dimostrato durante il lockdown. Giusto sostenerla e valorizzarla. I fondi il risultato di un percorso iniziato mesi fa. Un’esperienza che fa da apripista anche per altre realtà» .

Finanziamenti regionali a “Viaccia resiste”
Prato, 22 Luglio 2020 ore 15:26

Finanziamenti regionali a “Viaccia resiste”, Bugetti (Pd): «Un riconoscimento al ruolo sociale dei negozi di paese e un’occasione di rigenerazione».

Finanziamenti regionali a “Viaccia resiste”

«Un riconoscimento al ruolo sociale e di aggregazione dei negozi di paese e un’occasione per valorizzare una realtà preziosa nell’ambito delle frazioni in un’ottica di rigenerazione».

Così la consigliera regionale Pd Ilaria Bugetti ha commentato la vittoria del bando regionale sulle cooperative di comunità da parte del progetto “Viaccia resiste”, che ruota intorno alla coop “Libertà” coinvolgendo in chiave sociale diversi soggetti del paese pratese. Il progetto è risultato tra i 16 vincitori del bando a livello toscano (tra i quali è l’unico che riguarda una frazione urbana) che saranno immediatamente finanziati: è così che la nuova cooperativa di comunità avrà a disposizione oltre 45mila euro da investire nella rigenerazione sociale del territorio.

«È il risultato di un percorso iniziato mesi fa e che ho sostenuto fin dall’inizio, convinta che la cooperativa di Viaccia costituisca una realtà insostituibile di aggregazione per il paese, in particolare per le persone più fragili, come anziani, disabili e persone sole – spiega Bugetti –. Come ha infatti dimostrato in occasione del lockdown per l’emergenza Covid-19, durante cui è stata un punto di riferimento fondamentale per questi soggetti e non solo, grazie ad esempio alle consegne a domicilio, effettuate con la collaborazione di diversi viaccesi volenterosi che si sono messi a disposizione. Una conferma del fatto che quella di sostenere questo progetto è stata una scelta giusta. È un percorso che inoltre può costituire un esempio anche per altre realtà analoghe della provincia di Prato e non solo, che potrebbero beneficiare degli stessi finanziamenti: un’esperienza che fa da apripista e potrà essere replicata da altre parti».

«Si apre adesso quindi una prospettiva di crescita e sviluppo sociale, con l’arrivo di nuovi servizi, per tutta la comunità di Viaccia ed è ora necessario mettersi al lavoro per dare vita nel concreto a tutti i punti del progetto – conclude la consigliera –. Anche in questa fase la cooperativa e i viaccesi potranno contare sul mio appoggio».

Il progetto “Viaccia resiste”, che unisce diversi soggetti che animano il paese – insieme alla cooperativa, il circolo, la parrocchia, la scuola, la rsa Casa di Marta, gli orti urbani, le attività sportive e il campo di calcio – prevede il potenziamento dei servizi per la comunità: dalla cucina attrezzata per offrire piatti pronti a residenti e lavoratori, a un punto ristoro all’interno dell’unico esercizio alimentare e spaccio della frazione, fino ai corsi di formazione, educazione alimentare e cucina per bambini e adulti. Tra le idee anche un punto vendita e supporto per i servizi digitali.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità