Campi Bisenzio

È scomparso Giovanni Brandino esponente della destra a Campi Bisenzio

Il cordoglio degli amici che l’hanno conosciuto durante il suo lungo impegno in politica

È scomparso Giovanni Brandino esponente della destra a Campi Bisenzio
Piana Fiorentina, 27 Giugno 2020 ore 12:51

Stanotte è scomparso Giovanni Brandino, 69 anni, per lungo tempo consigliere comunale a Campi Bisenzio.

“La notizia della sua scomparsa – hanno dichiarato Maria Serena Quercioli, capogruppo di Liberi di Cambiare e Paolo Gandola, capogruppo di Forza Italia –  ci addolora profondamente. Giovanni è stato per molti anni uno dei migliori esponenti della destra campigiana, consigliere comunale per Alleanza Nazionale e poi del Popolo della Libertà, per anni mio compagno  di banco in consiglio comunale – ricorda Gandola-.  Professionista capace ed attento, candidato sindaco nel 2013 per la lista civica Comune Amico, nel 2018, aggiunge Quercioli, quando aveva compreso che per la prima volta  per il centrodestra c’erano ottime probabilità di prevalere, non aveva esitato a rimettersi in gioco, candidandosi nella lista Civica Liberi di Cambiare, risultando il candidato consigliere con il maggior numero di preferenze”.

Un professionista specchiato

“La sua prematura scomparsa – hanno aggiunto Quercioli e Gandola –  lascia un grande vuoto tra noi che l’abbiamo conosciuto ed apprezzato come persona, come dirigente di partito e membro delle istituzioni. È sempre stato un professionista di specchiata onestà. La sua convinzione, il suo entusiasmo, lo stile ed il rispetto per tutti saranno un ricordo che rimarrà indelebile”.

Cordoglio anche dai colleghi di partito 

“Giovanni era un gigante buono – ha ricordato Piergiuseppe Massai, ex consigliere provinciale – non si è mai tirato indietro nei momenti bui per la destra. Ha rappresentato per anni la destra in Comune a Campi Bisenzio, forte anche della sua professionalità, ha sempre parlato direttamente e sinceramente, assumendosi sempre in prima persona le responsabilità. Le scelte politiche successive non hanno mai intaccato la nostra amicizia ed il nostro affetto, di questo sono onorato. L’unico rimpianto che ho è di non averlo potuto salutare un’ultima volta prima che ci lasciasse. Alla moglie ed alla figlia giungano le mie sentite condoglianze ed un abbraccio”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità